Vacanze in movimento: le 5 mete perfette per gli sportivi

Sempre più persone si discostano dalla classica vacanza all’insegna del relax, scegliendo invece di trascorrere i giorni di ferie facendo attività fisica e sfidando i propri limiti fisici e mentali. Una soluzione davvero perfetta per rigenerarsi ed essere circondati da paesaggi naturali straordinari di ogni parte del mondo.

Trattandosi spesso di mete molto lontane, i costi relativi al viaggio e alla permanenza potrebbero essere piuttosto alti e per assicurarsi una vacanza che sia all’altezza delle proprie aspettative sarà indispensabile avere una somma di denaro da parte. In alternativa si possono ad esempio richiedere prestiti in 24 ore anche senza busta paga su Facile.it, in modo da non doversi limitare e assaporare tutto ciò che una vacanza di questo tipo ha da offrire. Ciò che conta è non rinunciarvi e godersi al massimo la pausa dalla routine quotidiana. Quali sono le mete più adatte a chi ama lo sport e l’avventura?

Milford Track (Nuova Zelanda)

Chi ama i paesaggi naturali e l’attività fisica non dovrebbe rinunciare al Milford Track, un percorso neozelandese lungo oltre 30 miglia e famoso per la sua bellezza. Chi lo visita può infatti perdersi fra laghi, ghiacciai, cascate e montagne rocciose: un insieme di emozioni che sapranno stregare anche il viaggiatore più esigente. Chiaramente si tratta di una destinazione particolarmente adatta agli amanti del trekking.

Milford

Trekking in Ladakh (India)

Sempre per chi ama il trekking, al secondo posto delle destinazioni perfette per un viaggio avventuroso troviamo la regione indiana del Ladakh, compresa tra i monti dell’Himalaya e del Karakorum. Una vera e propria sfida, senza comodità per il viaggiatore: questo percorso richiede infatti una grande resistenza fisica ed è l’ideale per chi cerca il “next level” della vacanza sportiva.

ladakh

A cavallo tra Argentina e Cile

Argentina e Cile: due Paesi che sanno come regalare emozioni e scorci paesaggistici da urlo ai propri avventori. Perché non visitarli entrambi, dunque? Magari partendo proprio dalle terre argentine, fino ad arrivare in Cile attraversando le Ande. La destinazione finale? Il meraviglioso Distretto dei Laghi, uno dei luoghi più belli ed emozionanti del Cile, tra laghi, corsi d’acqua, vulcani e boschi, nella zona a sud di Santiago.

lake district

Scalata, trekking o rafting sui Pirenei

Se le mete proposte finora non vi soddisfano del tutto, i Pirenei potrebbero rappresentare la soluzione più indicata: una meta che è un po’ all-in-one, perché vi consentirà di dedicarvi a diverse attività sportive. Qui si può infatti scegliere di scalare queste ripide montagne oppure dedicarsi a un classico trekking fra rocce e sentieri affascinanti. I più coraggiosi invece possono attraversare fiumi e cascate scegliendo di fare rafting o canyoning.

Trekking o kayak in Guatemala

L’ultima delle mete perfette per un viaggio all’insegna della natura e dell’attività fisica: il Guatemala. Questo stato del Centro America propone un’infinità di opzioni: dal trekking nella zona del vulcano Pacaya al kayak presso il lago Atitlan. Senza poi dimenticare le bellissime grotte che si trovano in queste zone.

guatemala

Una vacanza non è detto che debba essere rilassante, o quanto meno non nel senso primario del termine, e chi ama fare sport non dovrebbe rinunciare a questa attitudine nemmeno in viaggio. Con queste 5 destinazioni tutti gli sportivi potranno trovare pane per i loro denti.

Il Kilimangiaro, con i suoi quasi 6.000 metri d'altezza (5.895 mt), oltre ad essere il monte più alto dell'intero continente africano ne è anche l'icona grafica e un ambito traguardo escursionistico.

SCARPA® presenta la nuova collezione 2018 che riassume 80 anni di storia densa di passione, di ricerca, di costante visione proiettata al futuro.

Ritorna il Festival che racconta le terre alte attraverso lo sguardo dei registi di tutto il mondo.

Petzl ha pubblicato da poco un bellissimo video che racconta in modo molto chiaro la propria indole, alla base di ogni prodotto che viene sviluppato dal loro centro ricerca e sviluppo.

Cos’è il No-Edge? La più importante innovazione nel mondo dell’arrampicata dai lontani anni ’70.

Top Video

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere gli ultimi aggiornamenti da Più Sport
Privacy e Termini di Utilizzo